Cosa sono i 6 bisogni fondamentali di Anthony Robbins e come puoi utilizzarli al meglio - Extraordinary S.r.l.

Cosa sono i 6 bisogni fondamentali di Anthony Robbins e come puoi utilizzarli al meglio

Cosa sono i 6 bisogni fondamentali di Anthony Robbins e come puoi utilizzarli al meglio

Ho conosciuto Anthony Robbins quasi trenta anni fa, da venticinque lavoro al suo fianco e ogni anno – più volte l’anno – continuo a tornare da lui ogni volta che posso. Il motivo è semplice: lui, nel settore della formazione e della crescita personale, imprenditoriale e finanziaria rappresenta l’eccellenza. Se si desidera comprendere qual è il livello più alto, lo standard più elevato nelle strategie per il raggiungimento degli obiettivi, dell’organizzazione, dello sviluppo umano, professionale e finanziario, Tony Robbins non smette di alzare l’asticella e fissare uno standard qualitativo stellare.

Tutto è iniziato molti anni fa, per un bisogno, un bisogno di crescita. E non è un caso… Ogni essere umano infatti è unico ed è modellato dagli eventi della propria esistenza e dalle emozioni che la propria mente associa ad essi. In questo sistema basato sul rapporto di scambio fra ambiente interno e ambiente esterno, ben spiegato dalla teoria delle Dinamiche a Spirale – delle quali è un convinto utilizzatore lo stesso Robbins – ci sono 6 bisogni umani che tutti condividiamo: ogni nostro comportamento è semplicemente un tentativo di soddisfare quei bisogni fondamentali.

E quali sono questi 6 bisogni umani e cosa rappresentano? Vediamoli insieme:

  1. Certezza o Sicurezza: è in sostanza il bisogno di sapere che puoi evitare il dolore e ottenere piacere. È quello che accade quando cerchi tranquillità e ti accomodi nella tua zona di comfort.
  2. Incertezza o Varietà: è il bisogno di ignoto, di cambiamento, di nuovi stimoli. E non è un caso che sia esattamente il contrario del bisogno di sicurezza. Perché nell’uomo sono presenti entrambe queste spinte opposte.
  3. Significato o Importanza: è il bisogno di sentirsi unici, importanti, speciali o necessari. È il bisogno che soddisfi quando ti senti protagonista ed è una leva molto utilizzata dalla pubblicità: “Perché io valgo”, “Tutto intorno a te” etc.
  4. Connessione o Amore: è il bisogno di provare una forte sensazione di vicinanza o unione con qualcuno o qualcosa. È ciò che ci spinge ad essere animali sociali, a creare connessioni, legami, amicizie e relazioni.
  5. Crescita: è il mio preferito! Il bisogno di espansione delle proprie capacità, di evoluzione delle proprie competenze, di sé. Per me è intimamente connesso con la l’idea stessa di felicità, una idea dinamica, in movimento continuo, verso la migliore versione di sé.
  6. Contributo: è il bisogno più nobile e più alto, nel senso che più è continua e piena la soddisfazione degli altri bisogni, più diventa forte la necessità di contribuire al benessere altrui, di dare agli altri e fornire il proprio sostegno a chi ne ha bisogno.

I primi quattro bisogni infatti sono quelli fondamentali, quelli che rappresentano la base nella vita di ciascuno e per vivere una vita sana, devono essere costantemente soddisfatti. Gli altri due sono quelli che si staccano un po’ dai bisogni quotidiani e ci fanno volare alto, per soddisfare lo spirito. Non sono connessi alle cose di tutti i giorni ma vanno oltre. E proprio per questo sono speciali. Quando incontri il bisogno di Crescita e il bisogno di Contributo nella TUA esistenza, riesci a comprendere cos’è la felicità e ti accorgi che è già parte di te e della tua vita.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*